confrontarsi

immagine: David Dalla Venezia

sono arrivato all’unico (male!) confronto previsto in queste primarie veneziane, con le idee abbastanza chiare sui tre candidati, ma senza aver preso una vera e propria decisione.

orsoni lo conosco poco, e non avevo avuto occasioni per vederlo dal vivo in questa campagna elettorale; prima di prendere la decisione definitiva volevo dargli una possibilità.

al confronto non c’è stata storia, fra i tre bettin è stato di gran lunga il migliore. e non solo perché ha la stessa mia posizione su Tessera. si è dimostrato l’unico fra i tre che ha in testa, e riesce a spiegare, un’idea di sviluppo futuro per la città. merito, di sicuro, anche del percorso fatto da venezia metropoli sostenibile e gli altri che hanno partecipato alla stesura del programma; ma bravo lui a farlo suo.

gli altri due sono stati deludenti; la fincato è, giustamente, legata all’attuale giunta e si propone come la continuità, ma con molto poco sprint. in più la sua posizione su tessera è troppo netta perché possa vedermi d’accordo; dice che il quadrante è un’operazione positiva e che non intacca le possibilità di sviluppo a marghera; peccato che per marghera preveda solo il porto, i 3 (??) Vega, e il mantenimento delle caratteristiche industriali. poco.

anche su questo meglio bettin, che allo spostamento del porto ha agganciato le possibilità che si aprono nella zona che resterà libera in marittima, con possibilità anche per la residenza, dimostrando una visione globale e di capire le concatenazioni fra le possibili azioni.

orsoni francamente mi ha deluso, tutto preso dallo smarcarsi dalla giunta cacciari, ma senza un progetto in testa. e poi, francamente, quando ha detto di non sapere se a tessera sono previsto mezzo milione, o uno, o due di metri cubi per non aver seguito la vicenda personalmente mi è proprio caduto… sul quadrante non è stato capace di elaborare una posizione personale in tutto questo tempo di campagna elettorale; anche solo per questo non meriterebbe di essere votato. però l’ho trovato poco convincente in genere, una mezza delusione.

se qualcuno dei suoi sostenitori ha argomenti forti a suo favore, per favore lo dica prima di domenica…

resta l’amarezza per il basso livello di queste primarie; il PD veneziano esce veramente male dai 15 anni di governo precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *