due passi nel futuro

ignazio-marino

Da tempo sono convinto che parlare di destra e sinistra sia, non solo sbagliato, ma assolutamente fuorviante. Le due categorie non hanno più il significato che avevano nello scorso millennio, e le differenze di posizioni fra i partiti dei due schieramenti ormai sono sempre più labili.

Preferisco distinguere fra conservatori e innovatori, e mi spiace constatare che i conservatori sono in larghissima maggioranza in tutti gli schieramenti politici.

Essere conservatori, in questo Paese, in questo momento storico è, ai miei occhi, una colpa gravissima e un segnale di malafede.

Voler conservare l’esistente, anche se magari con qualche aggiustamento migliorativo, vuol dire non riconoscere che l’Italia ha bisogno di un cambiamento radicale.

C’è un enorme bisogno di ripensare tutti i fondamenti della vita Civile.

L’organizzazione del lavoro ormai sclerotizzata nella precarietà; la presenza dello Stato nell’economia da tempo troppo invasiva;  le opportunità che vogliamo concedere ai nostri figli e nipoti di formazione e crescita culturale in una scuola sempre più allo sbando; il diritto ad una Sanità efficiente e alla salute in generale; la centralità del merito in tutti i settori; il potere dei media, in particolare la televisione; e si può continuare per ore.

Per questo domenica andrò a votare alle primarie del PD; non perché mi riconosca completamente in questo partito (anzi); ma perché vedo in Ignazio Marino una persona che merita fiducia e che ha le potenzialità per smuovere le acque.

E’ importantissimo che domani ottenga un buon risultato. La sua vittoria sarebbe una sorpresa ma non la ritengo impossibile, i tempi sono maturi anche per le sorprese; e, in ogni caso, una suo buon risultato non può che essere positivo per il PD e, di riflesso, per il Paese.

Invito tutti ad unirvi a me nel voto, a prescindere dalla “fede” partitica; diamo i nostri voti a Marino e lanciamo un segnale al Paese: Vogliamo entrare nel futuro.

Un pensiero su “due passi nel futuro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *