La resa dei conti

milionario

Grazie ad una talpa posso presentare in anteprima il documento finale approvato, all’unanimità senza votazione, dalla Direzione Nazionale del Partito Democratico che si terrà domani.

Noi, rappresentanti del PD, in nome del mandato da Noi autoconferitoci, decidiamo e comunichiamo che, per prevenire ulteriori sconfitte elettorali e ca**i vari, abbiamo deciso di azzerare gli attuali vertici del Partito ed iniziare un percorso di selezione che permetta di individuare un Segretario maggiormente rappresentativo.
Le selezioni inizieranno dai singoli Circoli e procederanno in più riprese, con una modalità decisamente più coinvolgente delle ormai vetuste primarie. Si scremeranno i candidati in fasi successive, fino ad arrivare alla grande finale che sarà trasmessa a reti unificate da YouDem TV e ReD TV.
Bandiamo quindi il concorso:

Chi vuol essere Segretario?

Tutti gli iscritti o elettori o simpatizzanti o semplici conoscenti che risponderanno esattamente a queste semplici domande di preselezione passeranno alla seconda fase.

1 – gli arrestati e indagati degli ultimi giorni sono:
A – dei compagni che sbagliano;
B – degli amici che sbagliano;
C – dei democratici che sbagliano;
D – arrestato chi?

2 – commenta il risultato elettorale in Abruzzo:
A – una sostanziale tenuta;
B – il PDL ha avuto un calo di voti;
C – l’astensione è dovuta alla pioggia;
D – se ci fossimo alleati con UDC, SA, RC, CGIL, Verdi e La Destra, avremmo stravinto.

2 pensieri su “La resa dei conti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *