un casinò in ogni collegio elettorale

ops, ho sbagliato titolo: un casinò in ogni collegio elettorale albergo.

l’ottima ministra Brambilla ha finalmente pronto il piano per l’apertura di nuove case da gioco, di cui si parlava da mesi. l’ancora più ottimo espresso ha fatto uno scoop e ha messo il piano online prima che venga approvato. ottimo modo per bruciarlo.

il testo contiene una cosa ottima, a mio avviso. finalmente il gioco d’azzardo viene sdoganato.

forse non è così ottima, ma almeno cade la grande ipocrisia che fino ad oggi lo vietava; salvo concedere la deroga ai quattro casinò esistenti, e salvo svuotare le tasche degli italiani con una miriade di giochini e lotterie in cui è praticamente impossibile vincere. pochi lo sanno, ma i giochi del casinò sono molto più “equi” visto che il banco ha un vantaggio dal 3 al 10% nei confronti dei giocatori; molto inferiore a quello di gratta e vinci, superenalotto e slot machines da bar, autentiche rapine legalizzate.

Continua a leggere un casinò in ogni collegio elettorale